Documenti - 19 dicembre 2022

Lettera del Presidente Natale 2022

Care Colleghe e cari Colleghi, 

approfitto di questa lettera di auguri per le festività di fine anno per fare un breve consuntivo delle attività del Consiglio Direttivo della SIMI. 

Desidero innanzitutto ringraziare tutti i membri del Consiglio Direttivo che hanno terminato il loro mandato ad ottobre u.s. per il fruttuoso lavoro svolto insieme e per i preziosi contributi. Desidero anche ringraziare i componenti dei CD delle Sezioni Regionali, dei gruppi di lavoro e quanti collaborano a vario titolo con SIMI dedicando parte del loro tempo libero alle varie attività della Società. Senza il loro disinteressato contributo SIMI non potrebbe conseguire i successi universalmente riconosciuti. 

SOCI. La SIMI è una società in crescita. Nel corso dell’ultimo anno vi sono state 1236 nuove iscrizioni, la gran parte di giovani under 40 così da raggiungere il numero totale di oltre 4500 soci. I vantaggi di essere socio della SIMI sono a tutti noti: elettorato attivo e passivo per l’elezione in tutti gli organismi statutari della SIMI, iscrizione gratuita al Congresso Nazionale e a quelli regionali, partecipazione a gruppi di lavoro del Consiglio Direttivo, partecipazione al gruppo dei GIS (Giovani Internisti) per i soci under 40, consultazione online gratuita della rivista internazionale Internal and Emergency Medicine, organo ufficiale della SIMI, partecipazione gratuita ad eventi ECM, diritto d’iscrizione alle Scuole di Ecografia, alla Winter School, alla Summer School, alla Scuola di Scuola Di Metodologia e Formazione in Ricerca Clinica, ai Corsi di elettrocardiografia e di ecocardiografia, partecipazione a bandi per premi di ricerca, per borse di studio e per finanziamenti per la ricerca. Confido che voi tutti possiate stimolare i vostri colleghi a iscriversi alla SIMI per aumentare la massa critica della Società e implementarne ulteriormente le iniziative. 

AMMINISTRAZIONE. La SIMI ha una gestione amministrativa trasparente, sana e ispirata a principi di economicità. Il bilancio analitico è certificato dal Revisore Unico dei conti e presentato in Assemblea per l’approvazione dei soci e reperibile sul portale istituzionale SIMI.it. Tutti coloro che operano nei vari organismi statutari di SIMI, nei gruppi di studio e nel centro studi e ricerche non percepiscono alcun compenso economico se non la gratitudine per avere dedicato molta parte del loro tempo libero alle attività della Società. Tutti gli utili di gestione provenienti dalle attività congressuali e formative sono investiti in attività statutarie incluso ricerca e formazione. La grande mole di lavoro in SIMI, in costante crescita per numero di Soci e attività istituzionali, ha reso necessario l’ampliamento dello staff della Segreteria Nazionale per cui nell’ultimo anno a Simona Pescetelli, Isabella Buongiorno e Francesca Martelli si sono aggiunte Alessandra Colella e Patrizia Mugherli. I risultati ottenuti da SIMI sono resi possibili grazie all’enorme lavoro svolto con professionalità e dedizione totale da parte dello staff della Segreteria Nazionale a cui va il ringraziamento mio personale e quello di tutti i soci. 

Infine, sono lieto di comunicarvi che il Ministero dell’Università e della Ricerca ha accolto in via definitiva la richiesta d’iscrizione allo schedario dell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche della Società Italiana di Medicina Interna. Questo importante riconoscimento consentirà alla SIMI di accedere ai finanziamenti pubblici in materia di ricerca e/o formazione essendo identificata come Ente per le finalità previste dal D.P.R. 11/7/1980 n. 382 e ss.mm. incluso le donazioni del 5 x 1000. 

FORMAZIONE. La SIMI è da anni un apprezzato provider ECM accreditato da Age.Na.S., l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che svolge funzioni di supporto al Ministero della Salute e alle Regioni per le strategie di sviluppo e innovazione del Servizio sanitario nazionale. Il Congresso Nazionale e quelli Regionali e tutte le attività formative della SIMI sono svolte in autonomia per quanto riguarda il provider ECM. L’offerta formativa è ampia e nel prossimo anno continueremo a organizzare eventi non solo come FAD sincrone e asincrone ma anche come eventi residenziali che erano stati fortemente contratti a causa della pandemia da COVID19. 

CONGRESSO NAZIONALE. Il 123° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Interna 2022 tenutosi Roma è stato un grande successo di pubblico (eravamo oltre 2000 partecipanti al giorno, un vero record) e di critica (moltissimi feedback positivi e grande visibilità sui media con 153 articoli sulla stampa nazionale e locale). Le relazioni dei vari esperti sono state di elevato livello scientifico, gli argomenti trattati hanno riguardato gli aspetti multidisciplinari della Medicina Interna, le aule sono state sempre affollate, le discussioni ampie e stimolanti. La partecipazione massiva dei giovani del GIS ha contribuito ulteriormente ad animare l’evento. Il successo del Congresso è stato possibile grazie all’enorme lavoro svolto con professionalità e dedizione totale da moltissime persone a cui desideriamo fare pervenire il nostro sentito ringraziamento: il consiglio direttivo e il comitato consultivo scientifico, lo staff della Segreteria Nazionale, l’agenzia organizzativa ARISTEA, i giornalisti scientifici dell’ufficio stampa SIMI. Inoltre, il successo è dipeso anche dalla possibilità di poter contare sul generoso sostegno delle aziende del settore farmaceutico e dei dispositivi, come sempre incondizionato e trasparente. 

GIS. L’iniziativa GIS continua ad avere un successo travolgente grazie all’entusiasmo dei giovani internisti che vedono in SIMI la loro “casa culturale”. Il gruppo sta alacremente lavorando per proporre diverse iniziative nel campo della ricerca e della formazione. Sono particolarmente contento e orgoglioso del successo di questa iniziativa e dello spirito che anima i giovani di SIMI. La SIMI ha una storia di successi che dura da 135 anni e avrà un futuro ancora più roseo grazie ai giovani GIS. 

RICERCA. Una delle missioni di SIMI è quella di promuovere e condurre ricerche e studi in sinergia con il Centro di Ricerca Indipendente della Società Italiana di Medicina Interna (CRIS) diretto dal Prof. Antonello Pietrangelo, e di supportare economicamente le attività di ricerca dei propri soci. Grazie alla sana gestione amministrativa abbiamo avuto la possibilità di finanziare 3 premi di ricerca intitolati ai Proff. Malliani, Condorelli e Licata e di assegnare 4 grant per progetti di ricerca riservati a giovani ricercatori SIMI dell’importo di € 25.000. Contiamo anche per il prossimo anno di trovare le risorse da investire nei giovani SIMI. 

CENTRO STUDI E RICERCHE. La SIMI tramite il CRIS ha promosso e sostenuto importanti progetti quali il REPOSI, ARAPACIS, PRO-LIVER, SIMI-COVID19, SIMID, SIMI-Nutro i cui risultati sono stati e sono tuttora oggetto di pubblicazioni sulle più prestigiose riviste internazionali. Nel corso del 2022 il CRIS ha avviato il grande progetto dello Studio del Paziente Internistico Ricoverato (SPIR), uno studio osservazionale che ha come obiettivo principale quello di valutare gli effetti di fattori pregressi o incidenti durante il ricovero sui principali outcome prognostici, clinico-epidemiologici ed assistenziali dei pazienti ricoverati nei reparti ospedalieri di area medica. Lo studio è stato già approvato dal Comitato Etico del Centro Coordinatore di Modena e mi auguro che possa avere l’adesione massiva delle unità di Medicina Interna in tutta Italia. Chi desidera parteciparvi può contattare Francesca Martelli della Segreteria Nazionale per avere tutti i chiarimenti e la documentazione necessaria da inviare al proprio Comitato Etico. 

DOCUMENTI E POSITIONAL STATEMENT. La SIMI pone grande attenzione a tutte le tematiche cliniche e socio-sanitarie connesse con la Medicina Interna. Per fornire a tutti gli operatori sanitari nel campo della Medicina Interna e ai decisori istituzionali gli strumenti per operare al meglio nel proprio campo di competenza, la SIMI ha elaborato in collaborazione con altre Società Scientifiche e Istituzioni pubbliche i seguenti documenti: un update del Documento di consenso e raccomandazioni per la prevenzione cardiovascolare in Italia, il Documento informativo per il cittadino sulla prevenzione delle malattie cerebrovascolari lungo il corso della vita nell’ambito redatto dal Gruppo di lavoro sulle malattie cerebrovascolari dell’Alleanza Italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari istituito presso il Ministero della Salute, una Survey sulla Prevenzione Cardiovascolare e una Survey sulle Caratteristiche Cliniche e il Trattamento dei Pazienti Diabetici Ospedalizzati. E’ in fase di realizzazione un documento di consenso su “Sindrome metabolica” in collaborazione con la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP). Infine, la SIMI ha partecipato come promotrice alla stesura della su “La gestione del paziente adulto con diabete o con iperglicemia ricoverato in setting clinico non critico” in collaborazione con Associazione dei Medici Diabetologi (AMD), della Società Italiana di Diabetologia (SID), della Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti (FADOI), della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG) e dell’Associazione Nazionale Infermieri di Medicina (ANIMO). Si tratta della prima Linea Guida prodotta da SIMI secondo il Sistema Nazionale per le Linee Guida in linea con la legge n° 24/2017 e relativi decreti attuativi. Il documento è stato inviato al Centro Nazionale per l’Eccellenza Clinica, la Qualità e la Sicurezza delle Cure (CNEC) dell’Istituto Superiore di sanità per la valutazione prevista dalla normativa. Contiamo che l’approvazione definitiva possa avvenire nei primi mesi del 2023 in modo da renderle operative. 

ASPETTI SOCIO-SANITARI. La SIMI è fortemente impegnata nella difesa del ruolo centrale dell’internista all’interno del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale. Per tale motivo ha intrapreso una serie di iniziative per difendere e implementare il modello organizzativo-funzionale del reparto di Medicina Interna incentrato su ruoli e funzioni dello specialista internista nell’ospedale e nel territorio. Insieme con i colleghi della FADOI, abbiamo avuto un incontro il giorno 26 aprile us con i dirigenti del Dipartimento Programmazione Ministero della Salute per discutere delle modifiche del nuovo DM70 avendo modo di portare all’attenzione del Ministero le richieste di introdurre il modello delle semi-intensive per la Medicina interna, di inserire la Medicina Interna, a pieno titolo, nella rete dello Stroke, di trasformare la Medicina Interna da disciplina a “bassa” a disciplina a “media intensità di cura”, di ridefinire gli standard per il personale sanitario ancora vincolati dal DM Donat Cattin del 1988. La SIMI è stata invitata a partecipare alla Cabina di regia nazionale del Piano Nazionale Cronicità ex DM 22 marzo 2022 insieme ad altre Società Scientifiche relativamente alla condizione patologica dell’obesità e al Gruppo di lavoro su “Sviluppo organizzativo e gestionale dell'area critica e percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) nel SSN” del Consiglio Superiore di Sanità. La SIMI ha partecipato ai lavori dell’Osservatorio Medicina di Genere dell’ISS e ha aderito al progetto “Pronto Soccorso e Diabete” promosso da “Italian Health Policy Brief” riguardo la tema del paziente diabetico ospedalizzato in Pronoto Soccorso. A livello regionale, i rappresentanti SIMI sono spesso presenti in tutte le commissioni regionali che si occupano di modelli organizzativi-funzionali che interessano la Medicina Interna . La nostra azione presso i decisori deve continuare in modo incessante anche se siamo consapevoli delle difficoltà incontrate nella interlocuzione sia a livello nazionale sia a livello regionale. E’ necessario su questi temi creare alleanze solide oltre che con i colleghi della FADOI anche con le associazioni di volontariato per fare sentire in modo incisivo la voce delle persone con diabete e degli operatori sanitari. 

COMUNICAZIONE. La SIMI è fortemente impegnata nella comunicazione e cura un portale ricco di informazioni che quest’anno abbiamo rinnovato nella veste grafica. La percezione del ruolo dell’Internista presso l’opinione pubblica è troppo spesso ampiamente sottostimata. Grazie al prezioso lavoro di Maria Rita Montebelli e Andrea Sermonti, la SIMI è costantemente presente sui mass media ma questo non basta per sollecitare i cittadini a prestare maggiore attenzione sulla figura dell’Internista. Occorre fare di più specie sui social e ringrazio lo sforzo dei colleghi del gruppo della Comunicazione Multimediale per avere contribuito ad attivare alcuni dei canali social più diffusi allo scopo di diffondere la visibilità di SIMI. 

Colgo l’occasione di questa lettera per augurare a nome del Consiglio Direttivo e mio personale un Buon Natale e un Anno Nuovo pieno di serenità e salute per Voi e le vostre Famiglie e spero di incontraVi numerosi ai prossimi eventi nazionali e regionali della SIMI. 

Giorgio Sesti 

215