REGOLAMENTO

Al fine di sviluppare la ricerca e la diffusione della cultura internistica in particolari e diversi settori, il Presidente e il Consiglio Direttivo Nazionale della Società Italiana di Medicina Interna costituiscono i Gruppi di Studio, ne controllano l’attività con cadenza triennale e possono deciderne lo scioglimento.

Ogni Gruppo di Studio è composto da Soci della SIMI e da cultori della materia che ne facciano richiesta ed è coordinato da un Coordinatore, designato dal Direttivo, di cui di norma è Membro.

Il Gruppo di Studio elegge al suo interno un Segretario anche esterno al Consiglio Direttivo SIMI che dura in carica tre anni.

Ogni Gruppo di Studio gestisce la propria attività autonomamente per quanto riguarda gli aspetti scientifici e i compiti segretariali.

I Coordinatori dei Gruppi di Studio sono tenuti ad informare preventivamente il Consiglio Direttivo e la Commissione per i Gruppi di Studio circa le iniziative che intendono intraprendere (Convegni, Progetti di Ricerca, Produzioni Editoriali, etc), a fornire in itinere notizie sul loro sviluppo nonché a presentare i risultati finali. I Coordinatori del Gruppo di Studio inoltre, tramite la Commissione per i Gruppi di Studio, sottopongono al Consiglio Direttivo, alla fine di ogni anno, una completa e dettagliata relazione, che può anche essere presentata in apposita sezione del Congresso.

GRUPPI ATTIVATI

  • Cefalee in Medicina Interna
    Coordinatore: Paolo Martelletti
  • Ecografia Clinica
    Coordinatore: Vincenzo Arienti
  • Aterotrombosi
    Coordinatore: Pasquale Pignatelli

PRESENTAZIONE E OBIETTIVI

L’iniziativa segue la positiva esperienza maturata durante l’attività di Survey recentemente svolta tra i Centri Internistici coinvolti nel progetto ARAPACIS.

Questa Survey sull’utilizzo delle terapie antitrombotiche nel campo della fibrillazione atriale in Medicina Interna ha già dato i suoi frutti essendo stata recentemente pubblicata.

Il Gruppo ha due principali obiettivi: un primo di carattere scientifico ed un secondo di carattere formativo.

Il primo obiettivo prevede lo sviluppo di ricerche  in merito alla prevenzione e cura della trombosi e alle terapie ad essa correlata ed alla prevenzione e cura della patologia aterosclerotica.  Saranno oggetto di studio principale le problematiche legate alla terapia anticoagulante ed antiaggregante.

Il secondo obiettivo sarà quello di sviluppare un piano di formazione con il proposito di ottimizzare le conoscenze nel campo internistico in merito alla gestione delle terapie antitrombotiche in pazienti ad alto rischio quali ad esempio quelli affetti da  Fibrillazione Atriale, Trombosi Venosa Profonda ed Infarto del Miocardio.

Un terzo obiettivo prioritario sarà quello di sviluppare la collaborazione tra i gruppi che svolgono attività di ricerca ed assistenza negli ambiti sopra descritti.